Processed with VSCO with a6 preset

Buona domenica, come state?
L’influenza è riuscita a trovarmi e mi ha messo momentaneamente ko, ma la sconfiggerò con una buona dose di pazienza e di positività. Medicine a parte.
Non sono riuscita a leggere molto e non avevo neanche la testa per concentrarmi, per questo mi sono dedicata a un libro più scorrevole e dai temi più attuali.
La felicità fa i soldi è un’opera che si rivolge a un pubblico molto vasto di lettori, soprattutto per chi desidera trovare una ricchezza interiore ma anche esteriore. Gli autori, Davide Francesco Sada ed Enrico Garzotto, sono esperti di trading e fondatori dell’accademia formativa di MoneySurfers.com.
Il libro si apre con la spiegazione del termine Yoga che, letteralmente, indica riunire qualcosa che era già unito in partenza, ma che la vita nel mondo materiale ha diviso.
Ovviamente in queste pagine non trovate la ricetta per diventare ricchi e neanche per fare soldi facili, ma una serie di consigli per raggiungere quella, che gli autori, indicano come la punta della piramide: la ricchezza consapevole.
Infatti, “YOGA FINANZIARIO” si articola in tre step da superare:
1. Ricchezza istintiva
2. Ricchezza emotiva
3. Ricchezza consapevole

Il superamento di ogni livello è necessario per raggiungere quello successivo. Vengono affrontati vari aspetti della vita quotidiana, legati al lavoro e non, e di come li interpretiamo o li viviamo. Si parla di lavoro che non ci soddisfa, ma che non facciamo comunque niente per cambiare le cose. Si parla di possibilità economiche, ma che comunque ci lasciano quella sensazione di vuoto. Di paura nei confronti di non riuscire a fare tutto in tempo, di paura del giudizio, di paura di lanciarsi, di paura di rivoluzionarsi. Per questo, gli autori, ci suggeriscono di non metterci in attesa, ma di cambiare le cose per non perdere una coincidenza. Essere ricchi non è una questione esclusivamente legata a un conto in banca, ma è il raggiungimento della consapevolezza di come “sfruttare” tempo e denaro senza perdere di vista la ricchezza non materiale.
Un ricco consapevole è un ricco che non cerca la felicità dall’esterno, lui lo è già dentro. Bisogna accettarsi, mettersi alla prova e diventare un centro di gravità che attira energie. Non a caso, come in un libro che avevo letto, noi siamo quello che ci attiriamo. Se il nostro atteggiamento è prevenuto o negativo, ci attireremo solo cose negative. Il pensiero positivo, almeno secondo me, dovrebbe essere alla base della nostra quotidianità. Fateci caso, quando siete in ritardo e vi arrabbiate con il tempo che passa… non sembra che il mondo voglia accanirsi ancora contro di voi, cercando di aumentare quel ritardo? Tutto è a nostra disposizione, bisogna solo capire come poter raggiungere quello che desideriamo. Da qui anche il segreto dell’altruismo morale. Non si deve essere “buoni” per fare bella figura o perchè ci viene imposto, non c’è cosa più ricca di un gesto spontaneo. Prima di imparare a dare, bisogna imparare anche a ricevere. Perchè per diventare ricchi bisogna imparare e iniziare a dare. Ognuno di noi ha qualcosa da dare, ogni singola persona è unica e uniche sono le cose che può donare.
Ricordiamoci, però, che l’unico modo per essere davvero ricchi è quello di esserlo in ogni aspetto della vita.

La felicità fa i soldi è un metodo che i due autori insegnano ai loro corsi e che hanno deciso di svelare su supporto cartaceo. Niente di filosofico, per carità, ma una vera e propria sfida con se stessi, con una serie di esercizi da praticare ogni giorno per un vero e proprio cambio di vita.
Qui potete trovare la pagina GruppoMacro  e degli autori MoneySurfers

Tutti possono approciarsi a questa lettura, dal più giovane al più maturo e dalla casalinga all’uomo d’affari.

Buzzoole

Lucrezia Scali
Written by Lucrezia Scali

Leave a Comment