IMG_6049(1)

Molto spesso, soprattutto con i ritmi frenetici della vita, è difficile trovare un compromesso tra l’avere una casa pulita e godere della compagnia di un animale. Molte persone ci rinunciano, non se la sentono di avere questo impegno, magari perchè lavorano lontano da casa tutto il giorno, o perchè potrebbe diventare un problema per fare le vacanze o un semplice weekend fuori porta. Insomma, le motivazioni sono davvero tante e non voglio entrare in merito, ma voglio consolare tutte quelle persone che si trovano alle prese con dei cuccioli o sono indecise se adottare un animale o meno. E a te voglio dire una cosa: sì, puoi farcela!

Si sa, un animale è gioia e dolore. Sono un po’ come dei bambini piccoli e spesso capricciosi, che devono essere seguiti, accuditi e guidati.
L’amore che ci danno non si può misurare, non hanno ancora inventato qualcosa di così grande, e io adoro rientrare in casa quando so che c’è lui ad accogliermi. Un po’ meno quando mi accorgo che ho peli sparsi ovunque, ma ti assicuro che puoi superare anche questo. Avere un cane, il gatto è meno impegnativo, di sicuro è come vivere con una persona in più che divide lo stesso spazio vitale con te. Solo che lui non è capace di lavarsi la ciotola, di sbattere i tappeti, di passare l’aspirapolvere ecc ecc…

A questo ci devi pensare tu, e come?
Quello che sto per dirti non è niente di nuovo o di rivoluzionario. Non ho scoperto l’acqua calda e non credo di avere alcuna ricetta magica che tu non conosca, ma penso che qualche consiglio in più non faccia mai male.
La prima cosa che mi sento di dirti è: NON diventare schiavo della casa e della pulizia. Lo so, una casa pulita è un luogo più piacevole, ma non dimenticarti che una casa va sempre vissuta. Ok all’ordine e alla pulizia, soprattutto se hai un cane, ma non viverla con l’ansia di avere sempre l’aspirapolvere in mano. Un cane perde il pelo e lo fa continuamente, non puoi davvero starci dietro. Quello che puoi fare è crearti una piccola routine giornaliera, quel piccolo spazio al giorno da dedicare alla pulizia più “grande”. Con grande intendo le grosse superfici, quelle che magari noti subito e che possono darti più fastidio.

1. TAPPETI
La soluzione più semplice è quella di acquistare tappeti in cotone lavabile. Io però non ho resistito al tappeto di ikea a pelo lungo e l’ho preso ugualmente, fregandomene altamente. Ovvio che una scelta del genere ti costerà qualche minuto in più di pulizia, ma almeno avrai il tappeto che hai sempre desiderato. Ricordati di aspirarlo ogni giorno per rimuovere la maggior parte dei peli e una volta a settimana, magari nel weekend, cospargelo di bicarbonato e lasciarlo agire per tutta la notte. Il giorno seguente basterà rimuovere la polvere e il tappeto sarà anche igienizzato.

2.PAVIMENTI
Se hai un cane non hai molta scelta: dovrai passare l’aspirapolvere tutti i giorni. Un gatto perde molto meno pelo e, di solito, si tiene molto più pulito del cane. Quindi armati di santa pazienza e aspira tutte le superfici, magari la sera puoi aiutarti con il mio amico swiffer per dare una “rinfrescata”. Il mio consiglio è di lavare il pavimento tutti i giorni, o almeno quello delle stanze in cui vive e passa il tempo anche il  cane. Se non puoi farlo tutti i giorni, sarebbe meglio farlo a giorni alterni. Magari potresti usare un detergente a base di aceto bianco, che ha un ottimo potere antibatterico e disinfettante, o con il detergente che più ti piace. Io ne ho provati tanti, ma ormai resto fedele al Bref brillante perchè mi lascia tutta la casa profumata per diverse ore e rimuove qualsiasi cattivo odore. Puoi anche alternare con un detersivo fai da te composto da due parti d’acqua, una di aceto bianco e qualche goccia di essenza di eucalipto o di lavanda. Provare per credere.
Ricordati una cosa: non usare MAI l’ammoniaca. Il suo odore richiama quello della pipì e rischi di avere cuccioli “incontinenti” o cani adulti che ti segneranno il territorio.

3.PELI DEL CANE
Il mio consiglio è quello di spazzolare quotidianamente il tuo cane. Non solo farai contento il tuo amico a quattro zampe, ma riuscirai a eliminare gran parte di quel pelo che avrebbe perso in casa. Ricordati di farlo spesso, soprattutto se il tuo cane è a pelo lungo. Non fai del bene solo a lui ma ne ricavi qualcosa anche tu. Cerca di immedesimarti: anche loro ne hanno bisogno.
4.DIVANO E POLTRONA
Questo punto può essere in parte saltato da chi non fa salire il proprio animale su divani e poltrone. Anche se una pulizia ogni tanto non fa comunque male.
Tutto dipende dal tipo di divano che hai. Se ne possiedi uno in pelle o ecopelle, ti basterà passare un panno antistatico o uno di quelli in microfibra leggermente bagnato e il tuo divano tornerà come nuovo.
Io ho scelto un divano in stoffa e interamente sfoderabile, così ho coperto con un telo la zona “destinata” al cane e mi basterà sbattere il telo e lavarlo una volta a settimana. Il divano sotto resterà pulito e potrò lavare la fodera quando serve, così da non consumarla troppo.
FullSizeRender(4)
Anche il beccuccio dell’aspirapolvere può tornarti utile o una spazzola adesiva.

6.ABBIGLIAMENTO
Per quanto tu possa tenere i tuoi vestiti al sicuro dentro l’armadio, qualche pelo ci sarà sempre. LORO SONO OVUNQUE. Per questo motivo, soprattutto se hai abiti in lana o neri, il mio consiglio è quello di avere sempre a portata di mano una spazzola adesiva. Credimi, sarà la tua salvezza.

7. CIOTOLE E CUCCIA
Non è male ricordarsi di lavare le ciotole dopo ogni pasto. Spesso per mancanza di tempo possiamo dimenticarci o, lo ammetto, anche per pigrizia. Però immaginate non lavare la ciotola per un giorno intero o magari due, che ne esce fuori? Oltre al cattivo odore, che con il caldo aumenta, rischi di attirare insetti e di far solidificare residui di cibo che avrai più difficoltà a rimuovere. Se prendi il ritmo di farlo dopo ogni pasto, ci metterai pochissimo e il tuo animale ti ringrazierà. In commercio esistono tantissime tovagliette di plastica, puoi valutare l’idea di utilizzarla per l’area cibo.
La cuccia è sempre bene tenerla pulita. Quella di plastica sarà più veloce da pulire e sicuramente più igienica, ti basterà passare un panno in microfibra imbevuto di acqua e aceto. Se, come me, ne possiedi una in stoffa, sarà meglio togliere dei peli con il “famoso” rotolo adesivo, sbattere il cuscino senza farmi ammazzare da qualche vicino, fargli prendere un po’ d’aria fuori e ricordarsi di lavarlo spesso. Meglio non superare i 40 gradi e non usare l’ammorbidente che potrebbe causare allergia al cane. So che è più caro, ma non sarebbe male affidarsi a uno di quei negozi che hanno le lavatrici a gettone. In questo caso non rischierete di “intasare” il vostro filtro di peli, anche se c’è il rischio di farlo con quella del negozio XD. Meglio evitare coperte in pile che non fanno altro che attirare peli che non riuscirai a togliere.
Una casa pulita con animali

Lucrezia Scali
Written by Lucrezia Scali

Leave a Comment