book_lovers

Oggi mi sono imbattuta in un articolo davvero interessante e, cercando in rete, ho raccolto il materiale necessario per parlarvi di questa “scoperta”. Ormai Dicembre è alle porte e il freddo, almeno qui al nord, inizia a essere pungente. In casa sono già in modalità tuta calda, coperta in pile, tazza fumante in una mano e un libro nell’altra. Le giornate si accorciano e mi piace, in particolare quando leggo, circondarmi di tranquillità e creare quella situazione di “coccola” del momento. E se ci fosse anche una candela che, grazie al suo profumo, ci suggerisse l’ atmosfera di quel libro?

All’appello tutti gli amanti del maghetto più famoso del mondo! Sto parlando di Harry Potter, creato dall’abile penna di J.K. Rowling.   “Winter at Hogwarts” ha un profumo speziato, a base di sidro e castagne. L’aroma giusto per essere trasportarti nella scuola di Magia e Stregoneria più famosa della letteratura.

harry-300x205

Winter in Narnia” è la candela più adatta per questo periodo, aromatizzata con abete, legno di cedro e infuso di pino, può condurre ogni lettore a esplorare la più celebre foresta innevata della saga di Narnia.

narnia-300x243

Siete appassionati di gialli? Amate risolvere enigmi e calarvi nei panni del famosissimo Sherlock Holmes? Allora “Sherlock’s Study” è la candela giusta per voi. Profuma di tabacco di pipa, pioggia e legno di ciliegio. Vi sembrerà di trovarvi nel celebre salotto londinese del 221B di Baker Street.

sherlock-study_mod-300x210

E poi la candela perfetta per ogni lettrice: Litte woman coffee candle. Piccole donne è il libro della mia infanzia, il libro con la L maiuscola che rileggo anche a distanza di anni.  Chi non ha mai sognato di passare una serata invernale in compagnia della famiglia March?little-women-candle-103-p

Queste candele sono disponibili online sul sito Frostbeard e su Etsy.

Lucrezia Scali
Written by Lucrezia Scali

    2 commenti

  1. Sonia Ognibene 22 luglio 2016 at 10:58 Rispondi

    Non sapevo nulla di queste candele! Grazie per questo post, sei stata davvero “illuminante”!
    Ciao Lucrezia!

Leave a Comment