6241689280_IMG_1715

Cosa mi piace di più dell’autunno e dell’inverno? La vellutata in qualsiasi modo, anche azzardando accostamenti insoliti e stravaganti. Perchè mi piace tanto? Perchè è un pasto caldo, veloce e facile da realizzare, accontenta un po’ tutti i palati e si può preparare con tantissime varianti. Non c’è una regola fissa per preparare una vellutata, potete anche osare con le spezie e stupirvi di quanto sarà buona. Sarà anche un piatto povero, visto che bastano pochissimi e semplici ingredienti per realizzarla, ma vi assicuro che farete un figurone con amici e riempirà facilmente la vostra pancia. Prepararla richiede tempi di cottura più lunghi, è vero, ma è un tempo che vi permette di fare altre cose perchè non dovete seguirla, se non per aggiungere brodo. Cosa non meno importante: è indicata anche per un principiante.

6241689280_IMG_1710
Mi ricorda il tepore di casa, l’idea di famiglia unita, di lunghe chiacchierate in attesa che si raffreddi. Dovete sapere che io detesto la tv dove si mangia, trovo che sia il metodo perfetto per distruggere i rapporti umani. Non c’è cosa più bella che sedersi a tavola e ritagliarsi un momento di chiacchiere, di confrontarsi, di raccontarsi com’è andata la giornata. Credo che sia qualcosa di unico e speciale.
E adesso veniamo al dunque, come si prepara questa vellutata?

Ingredienti per due persone:

-circa 300 gr di zucca

-mezza cipolla grande di Tropea

-2 patate medie

-brodo vegetale

-olio evo q.b

-dadini di pancetta (la quantità è una cosa soggettiva, regolatevi in base ai vostri gusti)

-crostini

-sale q.b

-timo a piacere

 

Procedimento:

Laviamo e tagliamo la zucca a pezzi, e ripetere l’operazione con le patate e con la cipolla. Inserire gli ingredienti in una pentola capiente, aggiungere un filo d’olio evo e metterla sul fuoco. Mescolare per pochi minuti, facendo attenzione a non far bruciare niente. Intanto prepariamo un’altra pentola per il nostro brodo vegetale. Una volta che i nostri ingredienti saranno tostati, coprirli di brodo e procedere con la cottura fino a quando saranno ben cotti. Nessuna ansia di controllare continuamente i tempi o se si sfalderanno. Ripeto, l’importante è che siano ben cotti.
Intanto fare rosolare con un filo d’olio i vostri dadini di pancetta, e proseguire la cottura a fuoco lento finchè non saranno croccanti.
Una volta che la zucca, le patate e la cipolla saranno ben cotte, frulliamo il tutto con l’aiuto di un mixer a immersione. Nel caso in cui la vellutata sarà troppo densa, basterà aggiungere un altro po’ di brodo e frullare.
Prendiamo un piatto fondo e lo riempiamo di vellutata, al centro metteremo i nostri dadini croccanti di pancetta, qualche crostino e termineremo la decorazione con un filo d’olio a crudo e timo in polvere.

6241689280_IMG_1711

Buon appetito!

Lucrezia Scali
Written by Lucrezia Scali

Leave a Comment